SRCA Studio Rovida Commercialisti Associati

Genova - Milano

Home | Dove siamo | Contatti | Sitemap

EnglishItalian

News interne

AUTO CONNESSE E ASSISTENTI VOCALI DIGITALI: NUOVE LINEE GUIDA PER LA TUTELA DELLA PRIVACY

12.04.2021

IL COMITATO EUROPEO PER LA PROTEZIONE DEI DATI HA APPROVATO LE LINEE GUIDE SULLE AUTO INTELLIGENTI E SU TUTTI GLI ASSISTENTI VOCALI. LO SCOPO È QUELLO DI FORNIRE MAGGIORI TUTELE PER LA PRIVACY DEI CONDUCENTI E PASSEGGERI E DI TUTTE LE PERSONE CHE UTILIZZANO STRUMENTI DODATI DOTATI DI ASSISTENTI VOCALI

DETRAZIONE IRPEF 50% PER START UP E PMI INNOVATIVE

19.03.2021

DM 28 DICEMBRE 2020 HA STABILITO AGEVOLAZIONI FISCALI MAGGIORATE PER COLORO HANNO INVESTITO IN START UP INNOVATIVE E PMI INNOVATIVE

Coloro che hanno investito a partire dall’ 1 gennaio 2020 in start up innovative hanno diritto a una detrazione IRPEF al 50% sugli investimenti effettuati.

Brexit: conseguenze per la protezione dei dati

08.02.2021

Dal 2021 il Regno Unito ha lasciato l’Unione europea ed è diventato Paese Terzo, portando con sè conseguenze in termini di protezione dei dati

Con il nuovo anno si è completato il processo cosiddetto di "Brexit" e il Regno Unito ha lasciato definitivamente l’Unione europea. Questo ha fatto sì che siano nate conseguenze in termini di protezione dei dati.

2021: AUMENTANO I CONTRIBUTI DA VERSARE PER I PROFESSIONISTI SENZA CASSA

15.01.2021

LA LEGGE BILANCIO 2021 HA STABILITO CHE, PER FINANZIARE LA NUOVA ISCRO, DAL 1 GENNAIO I LAVORATORI AUTONOMI CON PARTITA IVA DEVONO PAGARE LO 0,26% IN PIÙ DI CONTRIBUTI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS

Dal 1° gennaio, con l’aumento previsto dalla legge Bilancio 2021 per finanziare la nuova Iscro.

IMPOSTA DI BOLLO PER LE E-FATTURE

21.12.2020

L’AGENZIA DELLE ENTRATE CHIARISCE ALCUNI DUBBI RIGUARDO AL BOLLO VIRTUALE DELLE E-FATTURE

L’Agenzia delle Entrate con la consulenza giuridica n 14 del 10 dicembre scorso chiarisce alcuni dubbi riguardo al bollo virtuale delle e-fatture.

Sì AL RECUPERO IVA ANCHE SENZA NOTA DI CREDITO

27.11.2020

LA CORTE DI CASSAZIONE NELLA SENTENZA 25896 DEL 16 NOVEMBRE HA STABILITO CHE PER EMETTERE LA NOTA DI VARIAZIONE IVA, NON È NECESSARIO ASPETTARE LA FINE DELLA PROCEDURA FALLIMENTARE

Per emettere la nota di variazione Iva non è necessario aspettare la fine della procedura fallimentare.

TASSAZIONE CEDOLARE: AGEVOLAZIONE PER I NEGOZI

12.11.2020

CON LA RISPOSTA A INTERPELLO N. 388 DEL 22 SETTEMBRE 2020 L’AGENZIA DELLE ENTRATE HA CHIARITO CHE L’OPZIONE PER LA CEDOLARE PER FABBRICATI CENSITI IN CATEGORIA CATASTALE C1, PER I CONTRATTI EFFETTUATI NEL CORSO DEL 2019, PUÒ RIGUARDARE ANCHE LE ANNUALITÀ SUCCESSIVE DELLO STESSO CONTRATTO

AGEVOLAZIONI PER LA DIGITAL TRAFORMATION

02.11.2020

CON IL DECRETO DEL 1° OTTOBRE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO HA STABILITO LE MODALITÀ E I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONI PER LA DIGITAL TRASFORMATION DELLE PMI

Il Ministero dello Sviluppo economico con il decreto del 1° ottobre ha stabilito le modalità e i termini per la presentazione delle domande di agevolazioni per la digital trasformation delle PMI.
Tale Decreto ha il fine di sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese.

BONUS INVESTIMENTI SE SI REGOLARIZZA LA FATTURA

23.10.2020

SE NON È STATA INSERITA LA DICITURA CON LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO IN FATTURA È COMUNQUE POSSIBILE FRUIRE DEL CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI, BASTA REGOLARIZZARE I DOCUMENTI DI SPESA GIÀ EMESSI

L’Agenzia delle Entrate ha stabilito che è possibile fruire del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali anche quando nella fattura di acquisto non è stata inserita la dicitura con la normativa di riferimento. Basta regolarizzare i documenti di spesa già emessi.

DETRAZIONE IRPEF AL 19% SE LA SPESA È TRACCIABILE

15.10.2020

La detrazione Irpef del 19% è valida per le spese tracciabili anche utilizzando la carta di credito del coniuge.
Si può beneficiare della detrazione IRPEF del 19% per le spese per le quali sussiste l’obbligo di tracciabilità anche utilizzando la carta di credito intestata al coniuge. Va specificato che sarà possibile farlo a condizione che la spesa sia effettivamente sostenuta dal soggetto intestatario del documento di spesa.
Lo ha precisato l’Agenzia delle Entrate con la risposta all'interpello 431/2020.